Usciamo sconfitti dal derby con Buster

Neatek Virtus basket - BUSTER basket: 63 - 69
Parziali 15-19, 28-38 (13-19), 36-51 (8-13), 63-69 (27-18)
Virtus: Perlini 22, Fabbian 13, Zenegaglia 9, Bianchi 8, Salvoro 3, Maniscalco 3, Ruffo 2, Tagliani 2, Geroin 1, Sandrini, Alladin, Bissoli.
T2 15/23, T3 7/25, TL 12/16

Partita subito in salita per Virtus Isola che parte contratta e non riesce ad andare a canestro, mentre Buster che sembra giocare con maggior tranquillità, si porta in un attimo a 9-2.
Time out di coach Gandini, cosa più unica che rara, per cercare di tranquillizzare i suoi e trovare un gioco più preciso e con meno palle perse (che alla fine saranno ben 16 contro 6 del Buster). Virtus si riprende e cominciano ad arrivare punti ben costruiti per Perlini e Fabbian.
Secondo quarto meglio giocato da Virtus che però non riesce a scardinare la rocciosa difesa di Buster che sfrutta il buon momento di Fazioni in attacco per portarsi a +10 prima del riposo lungo.
Nel terzo quarto ancora squadre contratte che si impegnano più in difesa e Virtus con polveri bagnate che segna solo 8 punti nel quarto. Buster vola a +15 e sembra avere in mano l'inerzia della gara.
Nell'ultimo quarto esce però l'orgoglio della bianco rosso, che riesce prima a raggiungere gli ospiti, e giocarsi nei due minuti finali i due punti in palio ed il primato in classifica.
A pochi secondi alla fine Buster è a +2 con Virtus palla in mano. Perlini subisce in attacco un fallo non rilevato dagli arbitri che poi fischiano un antisportivo e un tecnico alla panchina. I quattro tiri liberi assegnati al Buster chiudono definitivamente il match.
Gli isolani hanno giocato un ottimo ultimo quarto e da questo si deve ripartire per ritrovare la serenità necessaria nell'affrontrare le prossime sfide.