Virtus basket ASD | Isola della ScalaVirtus basket A.s.d. Serie D: Vittoria e primato assicurato nella fase regolamentare

Serie D: Vittoria e primato assicurato nella fase regolamentare

SV Virtus basket vs. JBR Rovereto 82-67

Parziali: 24-15, 43-33 (19-18), 62-47 (19-14), 82-67 (20-20)

Tabellini: Barba 12, Ardit 9, Fazioni 6, Geroin 7, Perlini 14, Cengarle 4, Edobor 2, Maniscalco 20, Lorenzetti, Salvoro 2, Sandrini 6

Virtus Isola vince anche l’ultima partita in casa in questa fase ad incrocio del girone Gold di serie D e con questa partita chiude una stagione regolamentare da imbattuta tra le mura amiche.
Anche se non si può dormire sugli allori è pur sempre un piccolo, ma significativo record per la compagine di coach Gandini che ha segnato ben 13 successi su 13 giocate sul parquet isolano.
Scartabellando vecchi e polverosi registri in archivio, fin dal XIII secolo, quando il territorio venne assoggettato alla Signoria scaligera, non si ha memoria infatti di aver mai raggiunto un traguardo simile (e visto il numero totale di vittorie, la scaramantica italianità ne esce portandoci a rispolverare amuleti, corni, corone di aglio, affidando così al vento un unico coro: “Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio”).
Tornando poi alla partita seria, la vittoria con Rovereto vuol anche dire qualificazione come prima del girone C-D alle final four di serie D veneta, rendendo ininfluente il risultato contro i cugini lacustri di Arilica Peschiera grazie ai quattro punti di vantaggio sull’attuale seconda in classifica (Marostica ndr).
Andando sul campo invece, nonostante il risultato non fosse per entrambe le compagini da dentro o fuori è stata comunque partita vera, con i primi due quarti per larga parte giocati punto a punto e con Rovereto molto grintoso e voglioso di far bene.
Nel terzo quarto Virtus Isola allunga grazie ai punti di un rigenerato Barba, ed un Maniscalco che, svestitosi di vestaglia di seta e pantofole abbinate, mette la divisa di gioco, piazza il break a suon di triple, esce dal campo e torna in poltrona finendo il sigaro e gustandosi del buon rum per il resto dell’incontro.
Isola prende così un distacco di sicurezza che riesce a gestire fino alla fine svolgendo a pieno il compitino per casa assegnatole. Voto 6+ (si poteva fare meglio).
Dopo la sirena finale grande festa al Palazzetto dove giocatori e società hanno festeggiato i giovani Under 13 isolani che si sono classificati al terzo posto del torneo provinciale ed hanno staccato il biglietto per la seconda fase regionale.
Il lavoro della società in tutte le sue componenti, spesso molto impegnativo in termini di risorse e tempo, comincia a dare buoni frutti, con grande soddisfazione per giocatori, allenatori, dirigenti, genitori e tifosi.
Ora, dopo la partita di sabato prossimo che chiude la seconda fase, occorrerà resettare tutto per buttarsi nella fase finale.
Infatti la nuova formula di quest’anno non premia le prime classificate come negli anni passati, pertanto dovremo calarci anche noi nei playoff, i quali, come sempre, saranno una grandissima, bellissima, spesso dolorosissima lotteria che speriamo di far comunque nostra.
Il cammino prosegue.

Seguici su:
fb-share-icon